Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Le peculiarità della cucina tipica di Modena

cucina tipica di modena

La cucina tipica di Modena è ricca di prodotti tradizionali derivati da una cultura culinaria molto antica. Questa si è distinta nel tempo per il cibo genuino e di alta qualità, arrivando persino a varcare i confini nazionali e ad essere scoperta e apprezzata in tutto il mondo. Elencare tutti i prodotti offerti da questa straordinaria terra è molto difficile, ma in seguito cercheremo di riportarne alcuni, tipici della cucina modenese… e non solo. Sicuramente, troverete qualcosa che vorrete assaporare al più presto!

I principali piatti tipici modenesi

Tra i primi piatti tipici della cucina del nostro territorio c’è sicuramente il tortellino in brodo ripieno di carne. I tortelloni invece, altro piatto tipico della nostra zona, sono più grandi e sono ripieni di spinaci e ricotta. Possono essere conditi con burro sciolto e salvia, per poi conquistare tutti indipendentemente dall’età!

La cucina tipica di Modena ci offre anche le tagliatelle, preparate con funghi, sugo di cinghiale o lepre, e la zuppa di spinaci alla modenese. Questa è chiaramente a base di spinaci accompagnati da uova, noce moscata, parmigiano reggiano, burro e crostini di pane.

Non solo primi piatti

Lo gnocco fritto, preparato con pasta di pane, rappresenta poi un altro piatto molto apprezzato, che possiamo amare ancor più al fianco dello Zampone Modena. Quest’ultimo è nato nel 1511, durante l’assedio di Papa Giulio II alla Mirandola.

I dolci sapori della provincia di Modena…

Tra i dolci della cucina tipica di Modena possiamo invece trovare il bensone, detto anche bassolano o balsone. Questo dolce è di origine modenese. È molto antico ed è decisamente semplice. Presenta una forma ovale, viene preparato con pochi ingredienti e le sue fette sono ottime in particolare se imbevute nel vino lambrusco!

Il dolce tipico delle colline è la torta di tagliatelle. È croccante, golosa e costituita da pasta frolla farcita con amaretti, mandorle e tagliatelle o tagliolini freschi all’uovo! Sembra che le origini di questo dessert siano radicate a Ferrara, ma ad oggi è diffuso sia nella provincia di Modena che in quella di Mantova. Viene preparato soprattutto a Natale e a Pasqua.

Le eccellenze culinarie modenesi… da non sottovalutare!

Tra le eccellenze culinarie di questa terra dobbiamo citare il prosciutto di Modena DOP, prodotto nelle valli vicino al fiume Panaro oppure le ciliegie di Vignola e le amarene brusche… Avete mai assaporato queste bontà? Se avete risposto di no, è sicuramente arrivato il momento di farlo.

Infine, in un immaginario viaggio culinario come questo, all’insegna del buon cibo e dei sapori tipici del nostro territorio, non possiamo di certo dimenticare di parlare dell’aceto balsamico. Chiamato anche oro nero della città, rappresenta indubbiamente una delle tante eccellenze di Modena. Viene prodotto con mosto d’uva cotto e viene fatto maturare con una lenta acetificazione. Ha un colore bruno scuro e un sapore unico che porta questo condimento ad essere amato in tutto il mondo.

L’Aceto Balsamico di Acetaia Estense

La tradizione ci accompagna giorno dopo giorno, permettendoci di offrire sapori di altri tempi ed un’elevata qualità. Acetaia Estense produce un eccezionale aceto balsamico, in grado di esaltare il gusto di ogni pietanza e di valorizzare ogni piatto. Per migliorare ogni esperienza culinaria bisogna usare ingredienti qualitativi, amore e creatività, e con i nostri prodotti potrete sempre offrire ai vostri ospiti quel qualcosa in più. È arrivato il momento di mettere alla prova l’Aceto Balsamico di Acetaia Estense!

Leave a comment

0/5

Cart0