Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’aceto balsamico di Modena IGP in cucina

condimenti balsamici aceto balsamico di Modena IGP

L’aceto balsamico è un condimento versatile, che può essere utilizzato in molti piatti della cucina italiana, spaziando dal primo fino al dolce. La sua sciropposità e il suo gusto unico agrodolce fanno sì che diventi un condimento da abbinare perfettamente a tutti i cibi. Esso permette di esaltare ogni gusto e di creare dei piatti con sapori unici. L’aceto balsamico di Modena IGP è uno dei condimenti più conosciuti al mondo… ed è anche uno dei più amati!

In generale, è preferibile utilizzare il balsamico a crudo, ossia unirlo alle ricette solo dopo aver cotto le pietanze. Il dosaggio è a piacere, ma il consiglio è sempre quello di non esagerare, anche perché persino l’aceto più giovane possiede un sapore intenso e un profumo decisamente inebriante. Un utilizzo eccessivo dell’aceto balsamico di Modena IGP potrebbe rivelarsi non più un arricchimento del piatto, ma piuttosto risulterebbe dannoso per il suo equilibrio di sapori. Solitamente si ritengono sufficienti due o tre cucchiaini di prodotto a persona.

I migliori abbinamenti da provare

La combinazione più semplice e ovvia è quella con la carne. La raccomandazione è quella di utilizzare l’aceto balsamico a crudo, solo dopo aver cotto la carne. Questo condimento è particolarmente indicato con la carne rossa, ma si rivela perfetto anche sul vitello arrosto, sulla grigliata mista e con la carne di maiale. Quest’ultima può essere insaporita con una marinatura a base di vino, olio, foglie di timo e aceto balsamico. Il consiglio che diamo è di cuocere la carne in modo semplice, senza ulteriori salse che potrebbero coprire il sapore e il profumo del balsamico.

È un’ottima scelta l’utilizzo dell’aceto balsamico di Modena IGP anche sul pesce. Dall’orata cotta al salmone, fino ad arrivare al pesce spada, ogni pietanza può essere esaltata con il giusto tocco di balsamico! Questo condimento è ritenuto ottimo anche sul pesce crudo, ad esempio sulle crudités di scampi e gamberi.

Il Parmigiano Reggiano

L’apice del gusto si raggiunge dall’accoppiata tra un Parmigiano Reggiano DOP e il balsamico di Modena IGP. Qualunque combinazione sarà ottima, ma si consiglia un parmigiano stagionato per almeno 30 mesi con un balsamico di qualità. Potrete ottenere il mix migliore e un’esperienza sensoriale unica!

L'aceto balsamico di Modena IGP in cucina | Modena Gourmet

L’aceto balsamico sulle verdure e sui dolci

L’aceto balsamico di Modena IGP è perfetto altresì per insaporire le insalate meno succulente ed è considerato eccellente anche sulle verdure grigliate. Un abbinamento da provare per gli amanti dei forti sapori è decisamente quello con le cipolle rosse. Questo prodotto è da provare anche con frutta e dolci. È in grado di donare una nota agrodolce a fragole o ai frutti di bosco, al gelato o alla panna cotta… Sarà una vera e propria delizia!

Infine, un cucchiaino da caffè a fine pasto permette non solo di assaporare a pieno tutte le caratteristiche del prodotto modenese, ma si rivelerà anche un ottimo digestivo. L’importante è sempre scegliere un aceto balsamico di Modena IGP di alta qualità. Solo così si potrà portare in tavola un gusto unico. Che ne dite di provare i nostri prodotti? Qualità, gusto e genuinità sono assicurati!

Leave a comment

0/5

Cart0