Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’Aceto Balsamico di Acetaia Estense e i suoi mille usi in cucina

L’Aceto Balsamico di Acetaia Estense è buonissimo. Si differenzia dall’aceto comune per il suo colore, per la sua consistenza e, soprattutto, per il suo sapore inconfondibile e intenso. Tutte le sue peculiarità sono dovute alla scelta delle migliori materie prime e di ingredienti di qualità. Il merito della sua bontà va inoltre al processo di maturazione in botti di legno pregiato, che si rivela molto più lungo rispetto a quello dell’aceto di vino.

Pertanto, di una cosa siamo certi: il nostro aceto balsamico è particolare. Non a caso, sono tantissime le persone che lo amano, praticamente in ogni parte del mondo. Nonostante questo, non tutti sanno che l’uso di questo speciale condimento va ben oltre la preparazione di una buona insalata.

Ci sono tanti modi di gustare l’Aceto Balsamico di Acetaia Estense, e potrete accorgervene dando un’occhiata alle ricette che abbiamo condiviso con voi nei mesi precedenti, proprio su questo blog. Anche in questo articolo vi parleremo degli usi in cucina: potrete letteralmente dare il “via libera” alla vostra creatività tra i fornelli!

 

Come dicevamo poco fa: non si tratta solo di insalate…

A volte si pensa che l’Aceto Balsamico di Acetaia Estense venga utilizzato in cucina solo come accompagnamento alle insalate, mescolato con olio e sale. Tuttavia, ha usi che vanno ben oltre: può presentarsi come un ingrediente versatile per numerose ricette, come un valido esaltatore di sapidità, come un conservante alimentare naturale e perfino come un agente medicinale!

Viene spesso utilizzato con erbe diverse, come aneto, dragoncello e rosmarino, ed è un eccellente ingrediente per la marinatura. Infatti, è un ottimo “ammorbidente” naturale da usare in cucina: può distendere notevolmente le fibre ​​delle carni. Proprio per questo, è ampiamente utilizzato per ammorbidire le bistecche.

Considerando il suo sapore, questo tipo di aceto è molto più adatto come accompagnamento alle carni arrostite. Una ricetta ben nota a Modena è la bistecca con salsa balsamica. In generale, quando lo si utilizza con piatti caldi, dovrebbe essere aggiunto appena prima di rimuovere i cibi dal fuoco. In questo modo, faremo impregnare il cibo con il suo sapore senza perdere il suo aroma speciale.

Altri usi e consigli da non sottovalutare (e da gustare!)

L’Aceto Balsamico di Acetaia Estense può essere abbinato anche alle fragole, nonché ad altri tipi di frutta, come ad esempio pere e fichi. È ottimo persino con formaggi e torte salate. Vi consigliamo di assaporare al più presto le varie combinazioni, partendo da una piccola dose di aceto, in maniera da comprendere il vostro personale livello di gradimento nei confronti della pietanza.

Ad ogni modo, non dimenticate che bisogna sempre prestare attenzione alla quantità di Aceto Balsamico di Acetaia Estense utilizzato: questo condimento deve esaltare i sapori che accompagna e non coprirli. Utilizzandolo nella maniera giusta, potrete scoprire che si tratta davvero di un ingrediente perfetto per tantissime ricette. Provandolo in combinazione con più alimenti, vi farete un’idea più precisa di ciò che può donare ad ogni pasto e, in breve tempo, non avrete più dubbi e saprete sempre in quali ricette aggiungerlo!

 

 

Leave a comment

0/5

Cart0